Zoom, tra le più utilizzate

Le videochiamate, soprattutto in questo periodo di quarantena, sono diventate il principale mezzo di comunicazione. Tra queste troviamo Zoom, che solitamente veniva utilizzato per uso professionale, ma che nell’ultimo periodo viene sempre più spesso sfruttato dalle scuole per la didattica a distanza, dalle palestre per le lezioni online o anche solo per chiacchierare con gli amici.

E arriviamo al punto saliente dell’articolo: i background virtuali (o impostazione dello sfondo), ultima novità di Zoom, apparsi proprio in quest’ultimo periodo.

In pratica, questa nuova funzionalità permette di fare una videochiamata scegliendo uno sfondo diverso dalle vostre pareti di casa. Può essere un’immagine, come per esempio una spiaggia tropicale, un’immagine dello spazio o anche più semplicemente la scena di un film. Potreste caricare anche un video.

La funzione però è utilizzabile solo attraverso l’app desktop e non dalla versione browser. Scaricarlo vi occuperà davvero pochissimo spazio, circa 48 MB e l’installazione è molto veloce, quindi non preoccupatevi. E’ disponibile sia per Windows che per Mac.

POTETE SCARICARE ZOOM DA QUI

Potete utilizzare tutte le immagini che volete,

ma se al momento non sapete cosa utilizzare ci sono alcune immagini già disponibili. Devono essere in formato JPEG, PNG o BMP, consigliate con un formato di aspetto di 16:9 e una risoluzione minima di 1280 x 720 pixel. Potete aggiungere anche video in formato MP4 o MOV con una risoluzione minima di 360p e una massima di 1080p.

Per applicare gli sfondi vi basterà:

  • Scaricare il programma
  • Installarlo
  • Aprirlo
  • Premere il tasto impostazioni (il piccolo ingranaggio) situato nell’angolo in alto a destra
  • Una volta premuto apparirà una tendina sulla sinistra con una lista di varie funzionalità, tra le quali i virtual background
  • Sulla destra potrete vedere la ripresa della webcam e osservare gli effetti dei diversi sfondi.

zoom 1

zoom 2

Per utilizzarlo al meglio, vi consigliamo (se possibile), di avere uno sfondo uniforme alle vostre spalle.

Purtroppo soltanto alcuni computer,

con determinate caratteristiche richieste supportano la funzione di virtual backgrounds senza l’utilizzo di un green screen. Nel caso il vostro computer non abbia questi determinati requisiti (nel caso ve lo fa sapere Zoom), potete utilizzare la funzione soltanto attraverso il posizionamento di un reale green screen alle vostre spalle. Una coperta verde tinta unita dovrebbe svolgere perfettamente la sua funzione.

Ovviamente questa incredibile innovazione ha portato molte aziende a creare i propri virtual background, scaricabili gratuitamente da tutti gli utenti.

Potete trovare sfondi  della Pixar, Star Wars, Studio Ghibli e tanti altri. Vi basterà cercare su google: ” virtual background zoom”.

Mi auguro che questa guida vi sia stata utile, e come sempre vi rilascio a qualche nuova lettura sempre interessante

Razor Crest del Mandaloriano LEGO

PS4 – Problemi con l’aggiornamento 7.50

 

Spread the word. Share this post!

Leave A Reply